fbpx
+39 06 3202808 DONATE

Virtual Exhibition: The Night of Total Calm

The Gallery of Art, Temple University Rome, is pleased to present The Night of Total Calm, the exhibition of Gilberto López Elías. MFA candidate in Printmaking at Temple University’s Tyler School of Art and Architecture, Gilberto López completed a year at Temple Rome. This body of work is the culmination of his Roman experience.

The Night of Total Calm

My role as an artist is to be a thief, a demiurge who transforms different realities into my

own. Under the premise of appropriation, I harvest the lives of others and collect images from the archive of their memories, reducing the fragments to silhouettes, palimpsests of my encounters wandering the city of Rome. Visiting museums, following strangers on social media or simply stepping into an open church, the cellphone has become my device of choice to harvest, organize and edit these fragments.

Two basic elements, black ink and paper, hold the weight of the encounters, screen prints reproducing stolen memories as objects with physical history. Once reproduced in multiple printed objects, I make tactile interventions. Each one is hand cut and manipulated so that the paper is not simply the substrate for receiving the image, but a catalyst for a new memory. Against the tendency to preserve the print as a precious object, in my hands the prints themselves become matrices capable of generating new impressions.

All these are previous stages for a mise en scène in which I perform liturgical actions with the cut-out prints: creating shadows, drawing with light, expanding and multiplying memories. These gestures, the artist in prayer, are captured through video in a metaphysical quest through a forest of memories, desires, traumas and ghosts, where this thief wanders around exhaling stolen breaths.

Gilberto López Elías
Rome.
May, 2020.

The Night of Total Calm

Il mio ruolo di artista è quello di essere un ladro, artefice di trasformare diverse realtà in mie.

Infatti io collezioni immagini da diverse fonti, raccolgo le vite degli altri e anche i loro ricordi. Ed è usando questi diversi frammenti che creo una nuova forma.

Questo processo porta alla trasformazione delle immagini in sagome, caratterizzate da un forte contrasto, dato dal bianco e dal nero, da forme in positivo o in negativo.

Questi frammenti raccolti, sono presentati come un “palinsesto” dei miei incontri girovagando per Roma, visitando musei o chiese, ma anche seguendo la gente sui social media.

Il mio smartphone è diventato il mio dispositivo preferito per raccogliere, organizzare e modificare le immagini raccolte. Le immagini rubate vengono utilizzate per creare delle serigrafie, riproducendo i ricordi rubati come oggetti con una storia.

Le stampe sono il risultato di una riproduzione meccanica, però una volta che l'immagine digitale è riprodotta in più oggetti stampati, eseguo interventi e modifico le immagini con le mani. Ogni immagine è caratterizzato dal taglio manuale in modo che la carta non sia semplicemente il supporto per la ricezione dell'immagine, ma anche un catalizzatore per una nuova memoria. Contro la tendenza a conservare la stampa come un oggetto prezioso, nelle mie mani le stampe diventano matrici in grado di generare nuove impressioni.

La riduzione delle immagini in sagome in bianco e nero, la serigrafia, il processo di taglio ... sono fasi precedenti per una mise en scène, l'artista durante la preghiera. Eseguo azioni liturgiche con le stampe ritagliate: creando ombre, disegnando con la luce, espandendo e riproducendo immagini. Questi gesti vengono catturati attraverso i video in una ricerca metafisica attraverso una foresta di ricordi, desideri, traumi e fantasmi in cui questo ladro, l’artista, si aggira, espirando respiri rubati.

Gilberto López Eliás
Roma.
Maggio 2020.

SUPPORT TEMPLE UNIVERSITY ROME CAMPUS

Every gift to Temple University helps chart a course for the future. Your gift is the key, donate to the Temple Rome Scholarship fund.